Falcon Low Rider 6 17

Foto_01

Scritto da Sepclo (Daniele Luciani).

Falcon Lowrider, la mia prima canna seria,e fu subito amore.

Voglio cominciare facendo subito una piccola premessa:quando ci si affaccia a un hobby, qualsiasi sia, si cerca sempre di  tenere in considerazione il portafoglio , e quando ci si affaccia a un mondo come quello dello spinning sicuramente a risparmiare su alcune attrezzature si rischia di perderci in termini di catture.

Ovviamente parlo per esperienza personale.

Poi rischi di ritrovarti alle 6:40 del mattino con mezza canna da spinning (perchè l’altra meta è esplosa in quattro pezzi) dopo aver perso la spigolona della vita, esserti svegliato alle quattro e aver macinato Kilometri,in quesi casi oltre al portafoglio a piangere lo è anche il cuore.

Foto_02

Ma adesso bando alle ciance e veniamo al dunque.

Dopo quella brutta ma istruttiva esperienza, decisi di cambiare canna , e usare il pezzo della vecchia come bastone per le tende o appendiabiti.

Un giorno in pieno inverno parlando con Ale, (Ottimo dispensatore di consigli), mi disse che se volevo una canna con un ottimo Rapporto qualità prezzo e una buona versatilità (Barracuda,Serra,Spigola per intenderci) potevo affidarmi alla Lowrider della casa Americana Falcon.

Mi misi subito alla ricerca, e focalizzai la mia attenzione su questo Modello.

La  Lowrider è una  Canna che nasce per la Pesca da riva, la casa produttrice dichiara che è adattta alla pesca ai Bass e Spigola,io sono del parere però che puoi capire le potenzialità di una canna solo testandola con te tue mani. E cosi ho fatto, sono riuscito a trovare un’occasione usata,con all’attivo una decina di lanci…aggiudicata! E una canna Lunga 7” (210 cm) monopezzo con manico in sughero, ottima per pescare da porti e scogliere di media altezza, ho notato che su scogliere parecchio alte , il recupero dei minnow classici e wtd diventa un pochino macchinoso.

Foto_003

L’azione del fusto (grafite altissimo modulo) è secondo me il punto forte di questa canna,ha una schiena abbastanza rigida,

a differenza degli ultimi 10 cm, (la porzione compresa tra gli ultimi due anelli per intenderci)più morbida e quindi più sensibile,riuscendo cosi a trasmettere le vibrazioni degli artificiali, in particolar modo quelli con palette più pronunciate.

La casa costruttrice dichiara che il range di gestione degli artificiali e tra 3/8 di Oz (10,63 gr) e 1 OZ (28 gr),ma anche le pietre sanno che è una canna sottostimata, perchè può lanciare tranquillamente fino ai 40 gr,gestisce egregiamente wtd di dimensioni e peso equivalenti al Super spook heddon.

Utilizzo sempre un 30 Libbre come trecciato, nonostante ciò con questa canna riesco a coprire lunghe distanze,è equilibrata nel lancio e lancia bene anche “frustandola” un po’(non si fa eh!). A parer mio però fatica a gestire e lanciare minnow intorno ai 10 gr, siliconici compresi(soprattutto se spiombati). Il Range del peso è stimato tra le 15 e le 25 Libbre(6,80 kg-11,34 kg),purtoppo non ho ancora avuto la fortuna di metterla alla prova,(momentaneamente il suo record è 4 kg)ovvero di portarla al limite,ma vi posso assicurare che è una canna che di “schiena” ne ha, e parecchia anche!

Suppongo (e ora spiego il perchè) che gli anelli fuji della canna non siano collaudati per la corrosione,(la LowRider nasce prevalentemente nella pesca in acqua dolce FW,esiste anche la versione per l’acqua salata) ma, credetemi, io non la lavo mai dopo pesca e….non hanno un filo di ruggine!

Il manico in sughero ha una piccola pecca ma che rimane legata al materiale stesso,d’inverno esposto all’umidità  tende ad appesantirsi parecchio, però, non si può avere tutto dalla vita.

Da quando è con me la Lowrider di botte ne ha prese parecchie, Nonostante ciò(Sono una specie di trattore)mi affianca nella stragrande maggioranza delle mie uscite. Personalmente come mulinello le ho affiancato uno shimano taglia 4000 e successivamente un 5000, in tutte due i casi formando una combo davvero perfetta,poca differenza sennonchè di qualche grammo in più per il 5000.

Foto_04

Ottimo il rapporto qualità prezzo ,con 150 € (€uro più €uro meno) avrete una canna da pesca in grado di coprire buona parte delle vostre uscite in scogliera e non(è raro ma potreste trovarla usata nei mercatini online per qualche € in meno). Ovviamente questo è un mio personalissimo parere,scrivendo sulla LowRider sfondo una porta aperta, non ho scritto nulla di nuovo su una canna che ha fatto e sta facendo la storia dello spinning sia In SW che in FW,magari può servire come dritta per chi come è successo a me, vuole passare a una canna seria e sta cercando qualce informazione.

Mi sono dilungato troppo, come e mio solito fare:

Un saluto

-Sepclo- (DANIELE LUCIANI)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...