E allora…mambo

E allora…mambo.

Vicini a venerdì 17, aspettavamo che succedesse qualcosa di irreparabile. Tipo che si fondesse la macchina, oppure si rompessero le canne nel lancio. Invece, grazie alla provvidenziale medicina dell’occhio, all’influsso della luna in sosta nel quinto quadrante girata verso Marte, sopratutto all’apertura del bar di via Nuoro alle 5 e 50 del mattino, il butterfly effect ha messo le cose al loro posto.

Spostando quello che poteva essere un probabile cappotto, ad un altra volta, regalandoci una bella giornata di risate,pesci agganciati e persi e di altri agganciati e presi.

Ma partiamo dall’inizio.

Decido di andare a fare il tramonto di venerdì 17, ignaro del giorno in cui mi trovo. In mezzo ad una bufera proveniente da nord ovest, opto per un angolo di costa riparato. Cappotto,ma il mare sembra essere bello per fare l’alba il giorno dopo, e dopo un rapido scambio di messaggi con Omar, decidiamo di farci una passeggiata a cercare i serra.

Dopo poche ore di letto, ci ritroviamo in viaggio, in una mattinata relativamente fredda rispetto alle temperature previste per il mese di giugno. Seppur ci sia buio,il mare sotto costa non sembra essere un granché,  quindi decidiamo comunque di proseguire, ma evitare di bruciare benzina inutilmente e di conseguenza scendere al primo spiaggione incontrato in strada.

Sin dai primi lanci,sembra che i pesci siano belli attivi : dietro la saponetta di Omar si intravedono le cacciate, ma nessuno dei pesci rimane allamato. Continuiamo a battere, e mentre il sole è già alto da un po, all’ennesimo lancio il popper di Omar viene bollato ripetutamente, sino a quando il pesce non riesce a centrare l’esca.

DSC_0039

Tutti e due puntavamo su un serra, invece esce una spigola incazzata nera.

DSC_0041

Doveva avere molta fame, per essersi mangiata un popperone di quelle dimensioni.

Qualche secondo dopo le foto della spigola, al primo lancio, il mio popper si perde dietro ad una bollata, ed un combattimento sotto il minuto porta in secco il primo serrotto della giornata. Una velocissima foto e via in acqua.

DSC_0046

La mattina passa velocemente, tra le chiacchere ed una leggera brezza da nord ovest che rinfresca la giornata. In un momento di pausa, vediamo delle belle cacciate a galla a circa 30 metri da noi, con i pesci che si intravedono dentro le onde, uno spettacolo.

DSC_0049

I serra continuano a bollare, e a metà mattina si continua a pescare.

DSC_0055

Le ancorette del popper, nei continui salti, si agganciano anche alla branchia del pesce, rendendo difficili le operazioni per slamarlo senza fare troppi danni. Ha perso un poco di sangue ma andrà via senza problemi.

Poi, circa un ora di calma piatta, in cui piano piano siamo tornati verso la macchina.

DSC_0059

Proprio davanti al parcheggio, mi concedo gli ultimi lanci, e un altro serra fa capolino dietro l’esca. Dopo due attacchi andati a vuoto, finalmente riesco a ferrarlo bene.

Ringrazio Omar per la splendida giornata passata assieme, posso dire con estrema sincerità di essermi veramente divertito.

Alla prossima, Matte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...